Fresco di rinnovo contrattuale fino al 2022, il centrocampista Godfred Donsah rilancia dal ritiro di Pinzolo la sua carriera in rossoblù con una conferenza stampa ricca di spunti: "Bologna mi ha dato tutto, è come la mia seconda famiglia e ho firmato il prolungamento proprio per questo. Ringrazio tutta la società perchè mi ha reso felice. Qui c'è tutto per fare bene: soprattutto senti che i tifosi ti amano. Donadoni? Sarei rimasto comunque: sono un uomo che non vuole fare le cose in base a quello che decidono gli altri. Non ho avuto tanto spazio dopo l'arrivo di Dzemaili, è vero. Credo però che se non giochi è perchè non stai facendo abbastanza per meritare il posto. Quando però lui giocava e io stavo in panchina lo osservavo ed imparavo: ora sono pronto per dimostrarlo e lo ringrazio anche per questo. Quest'anno Inzaghi ci sta caricando, nello specifico mi dice che devo giocare più avanti e non stare mai fermo ed essere più concentrato invece di spegnermi se le cose non vanno bene. Voglio superare i miei limiti e lavorare sodo per raggiungere i miei obiettivi. Uno è segnare almeno 5 gol: me li sento addosso. L'anno scorso siamo calati a livello mentale nel finale di stagione ma vogliamo che non si ripeta: lo dobbiamo ai nostri tifosi. Ronaldo? L'ho visto solo in tv e sarà una bella sensazione andare in campo contro di lui ma non ti fa passare la voglia di affrontarlo, di attaccarlo e dimostrare che anche tu sai giocare a calcio".

Sezione: News / Data: Mer 11 luglio 2018 alle 15:16
Autore: Marco Vigarani
Vedi letture
Print