Antonio Cabrini ex terzino di Juventus e Bologna, in un'intervista al Resto del Carlino, ha parlato dei rossoblù e della ripresa della serie a: "Ho ancora il Bologna nel cuore, del resto ho vissuto in città per 21 anni. La grandezza di Mihajlovic è sotto gli occhi di tutti. Orsolini? Se fossi in lui penserei a continuare così, alzando però la media realizzativa. Poi se diventa un top player allora di sicuro alla Juventus se ne accorgono.La ripresa? La serie A deve ricominciare assolutamente, altrimenti sono guai. Certo bisogna sperare che una volta ripresa non spuntino fuori nuovi contagiati. La Germania è riuscita a ripartire: ha saputo portare fino in fondo una scelta presa. Mi sembra ingiusto far ripartire le aziende e non il calcio: sarebbe una discriminazione incomprensibile. Ritiro blindato? Difficile sopportare due settimane senza contatti con l’esterno. Sono lunghe se puoi fare solo il tragitto campo albergo e puoi vedere sempre le stesse 50 facce. Un conto è vivere in casa con la propria famiglia, un altro è stare da soli in una stanza d’hotel".

Sezione: News / Data: Dom 17 maggio 2020 alle 11:37
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print