Perde ancora la Primavera allenata da mister Luciano Zauri, che esce sconfitta per 2-0 dallo Stadio Breda, per la felicità dell’Inter allenata da Armando Madonna, che si è meritata i tre punti al termine dei 90’minuti di gioco. Il Bologna rimane così al terz’ultimo posto, con lasperanza di evitare i playout che è rimandata all’ultima giornata.

Zauri cambia modulo e opta per un 3-5-2 per dare più copertura sulle fasce, e tenere le due punte più vicine tra loro. In porta c’è ancora Prisco, con la linea difensiva composta da Tosi, Milani e Montebugnoli. In mezzo al campo Maresca con ai suoi lati Farinelli e capitan Ruffo Luci, mentre sulle fasce presenziano Annan a sinistra e Cavina a destra. La coppia d’attacco è Rabbi-Pagliuca.

Il Bologna entra in campo con la grinta giusta, ma i nerazzurri conquistano metri e dopo appena 14’ minuti riescono a passare in vantaggio con Satriano, bravo a puntare la linea difensiva avversaria e poi, una volta arrivato al limite dell’area, scaricare in rete un sinistro molto potente. Dopo il gol del vantaggio, la reazione rossoblù è appena accennata, con l’unico pericolo dalle parti di Stankovic che avviene al 45’, grazie a una rovesciata di Rabbi – in seguito a un errore della retroguardia dell’Inter – che però termina di poco a lato.La prima frazione finisce così con i padroni di casa avanti di una rete.

Il secondo tempo comincia con i nerazzurri subito vicini al raddoppio con il solito Satriano, bravo a smarcarsi all’interno dell’area di rigore ma poco preciso al momento del tiro; la sua conclusione con il destro, infatti, colpisce la traversa da buonissima posizione. Il numero 9, appena cinque minuti dopo, calcia ancora fuori dopo essersi liberato della marcatura di Milani.
Al 52’, l’arbitro non ravvede la seconda rete dell’Inter: il tiro di Lindkvist, dopo aver colpito la traversa, tocca il terreno al di là della linea di porta, e il successivo replay conferma la svista del direttore di gara. La reazione del Bologna è nel tiro fuori misura di Annan su iniziativa personale, mentre l’Inter continua a spingere anche grazie al neoentrato Oristanio, il quale prima colpisce la traversa su calcio di punizione, e poi serve Zanotti che centra il palo. Al 76’, però, l’attaccante trova il gol del 2-0 con un sinistro potente che Prisco non riesce a respingere. Di fatto è l’ultima emozione di una partita subito da dimenticare.

Per i rossoblù l’ultimo appuntamento è per il prossimo mercoledì, quando al Centro Tecnico Niccolò Galli di Casteldebole arriverà la Roma.

INTER-BOLOGNA 2-0

INTER: Stankovic, Zanotti (78’ Moretti), Sottini, Hoti (71’ Youte Kinkoue), Moretti, Mirarchi (46’Squizzato), Vezzoni, Casadei, Satriano (78’ Bonfanti), Fonseca (57’ Oristanio), Lindkvist.
A disposizione: Rovida, Magri, Dimarco, Sangalli, Carboni, Wieser, Akhalaia.
Allenatore: Madonna

BOLOGNA: Prisco, Tosi (82’ Cossalter), Milani, Montebugnoli, Cavina (71’ Vergani), Farinelli, Maresca (71’ Viviani), Ruffo Luci(82’ Roma), Annan, Pagliuca, Rabbi (54’ Rocchi)
A disposizione: Molla, Carrettucci, Pietrelli, Motolese, Khailoti, Sigurpalsson, Grieco.
Allenatore: Zauri

ARBITRO: Pashuku
MARCATORI: 14’ Satriano (I), 76’ Oristanio (I)
AMMONITI: Zanotti (B), Tosi (B), Moretti (I), Hoti (I)

Sezione: Settore giovanile / Data: Dom 13 giugno 2021 alle 21:39
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print