La Primavera di Luciano Zauri, quest’oggi sostituito in panchina da Paolo Magnani, perde 0-2 con la Juventus al Centro Tecnico “Niccolò Galli”, nella gara valida per la 25^ Giornata di Primavera 1.

Rispetto al match contro il Milan, il tecnico rossoblù opta per il cambio di modulo, tornando al 4-3-3, modificando allo stesso modo alcuni interpreti: Molla in porta; in difesa, da destra a sinistra, Tosi, Milani, Annan e Montebugnoli; in mediana Grieco, con Viviani e Farinelli ai lati; in attacco, assieme alla punta centrale Pagliuca, si schierano Juwara e Rabbi.

La prima frazione si caratterizza con la Juventus in possesso palla, alla quale si contrappone una linea difensiva rossoblù ordinata e quasi sempre perfetta nelle chiusure. La prima dopo 8 minuti, quando Milani perde palla in uscita, Chibozo si invola in direzione di Molla e viene bloccato da Juwara al limite dell’area: sulla seguente punizione, il destro di Miretti viene deviato in calcio d’angolo. Al 23’, altra occasione ospite, questa volta sprecata da Omic, mentre i padroni di casa si fanno vedere con Juwara, sebbene senza recare grossi danni a Garofani. Al 37’ è Rabbi che, su assist dell’esterno gambiano, scarica un destro molle, mentre al 40’ – su iniziativa di Iling – il tiro-cross non viene deviato alle spalle di Molla da un Sekulov in leggero ritardo. Tre minuti dopo, altro sfondamento sulla sinistra di Iling, che questa volta pesca Chibozo appostato all’altezza del calcio di rigore, posizione dalla quale porta in vantaggio i bianconeri. Al 46’, l’ultimo brivido è ancora di marca juventina, con il tiro di Miretti che si spegne di poco a lato.

La ripresa comincia sulla falsa riga degli ultimi minuti della prima frazione. Al 49’, Sekulov serve Chibozo in area, stoppato e sul cui tiro successivo si oppone Molla. Dopodiché, nei dieci minuti seguenti vengono create azioni pericolose da entrambe le compagini: al 51’, Pagliuca serve un bel pallone a centro area, sul quale non si avventa nessuno; un minuto dopo, Miretti serve Sekulov, il cui tiro termina di poco a lato; al 58’, Farinelli fa la barba al palo con una bella girata a pochi passi dalla porta; al 59’, Molla si oppone a Iling sul primo palo con i piedi. Infine, la Juventus rompe nuovamente gli induci e raddoppia con il tiro-cross di Leo, deviato in rete a pochi passi da Chibozo. Il Bologna si scuote, comincia ad attaccare con più fluidità e va prima vicino alla rete con Pagliuca, che da fuori area non riesce a battere a rete a porta vuota, dopo un intervento al limite di Garofani su Rabbi. Al 78’, invece, il neo-entrato Rocchi riceve dal limite dei sedici metri, scarica un destro a giro, ma si spegne non lontano dall’incrocio dei pali bianconeri. Al 91’, Molla impedisce lo 0-3 agli ospiti con un bell’intervento sul primo palo dopo la conclusione di Secularac.

Dopo questa sconfitta, in attesa delle restanti partite, i rossoblù rimangono al 12^ posto a 25 punti.

Prossimo appuntamento sabato 29 maggio, ore 17, in casa del Sassuolo.


BOLOGNA-JUVENTUS 0-2

BOLOGNA: Molla; Tosi, Milani (76’ Cavina), Annan, Montebugnoli (86’ Motolese); Viviani (67’ Roma), Grieco (67’ Maresca), Farinelli; Juwara, Pagliuca, Rabbi (76’ Rocchi).
A disposizione: Prisco, Akki, Pietrelli A., Cossalter, Pietrelli R., Carrettucci, Sigurpalsson.
Allenatore: Zauri (Magnani in panchina)

JUVENTUS: Garofani; Leo, De Winter (63’ Fiumanò), Riccio, Ntenda; Soule (67’ Turicchia), Omic, Miretti (83’ Nzouango), Iling (83’ Mulazzi); Sekulov, Chibozo (70’ Secularac).
A disposizione: Senko, Daffara, Bonetti, Cotter, Cerri, Da Graca, Pisapia.
Allenatore: Bonetti

Arbitro: Nicolini di Brescia

Marcatori: 43’, 61’ Chibozo (J)

Ammoniti: De Winter (J), Riccio (J), Leo (J), Juwara (B)

Sezione: Settore giovanile / Data: Gio 27 maggio 2021 alle 10:50
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print