Se l’Under 17 ha giocato la più classica delle partite in famiglia, l’Under 16 di mister Denis Biavatie l’Under 15 di Francesco Morara sono tornate in campo per la prima amichevole dopo l’ulteriore stop che ha bloccato i rispettivi campionati di categoria. Si è tornati ad assaggiare il campo, e in una domenica che mancava da diverse settimane le due formazioni hanno “occupato” il Centro Sportivo Biavati per le sfide amichevoli contro il Carpi. L’Under 15, in mattinata, ha vinto con un netto 4-1; l’Under 16, invece, ha pareggiato senza riuscire a sbloccare la gara nonostante il forcing nel finale.

«Sicuramente non è stato facile – ha affermato nel post partita Biavati – soprattutto per quanto riguarda l’approccio mentale mi aspettavo che fosse com’è sempre stato, ma in realtà i ragazzi si vedeva che mancavano dalle partite da un po’ di tempo. Dobbiamo lavorare per ritornare ad approcciare bene agli incontri: quindi con agonismo, concentrazione e la giusta attenzione, per giocare come fosse una gara che vale i tre punti.
In allenamento cercheremo di alzare l’intensità, l’attenzione e l’agonismo, che è un aspetto che ci è mancato soprattutto nel primo tempo; nella seconda frazione, infatti, abbiamo ritrovato un po’ di ritmo facendo un’ottima gara, ma dobbiamo capire che tra poco si riprende a fare sul serio e dobbiamo farci trovare pronti. Nonostante questo, però, i ragazzi non si sono risparmiati e hanno giocato per vincerla a tutti i costi».

BOLOGNA-CARPI 0-0

BOLOGNA: Franzini, Goffredi (41’ Valcavi), Baroncioni (41’ Aronni), Di Turi (61’ Bonetti), Paterlini (41’ Bernacci), Crociati, Ferrante, Rosetti (41’ Carretti), Zenzola, Menegazzo (41’ Draga), Cesari (41’ Bellisi).
A disp.: Bisazza.
All.: Biavati
CARPI: De Prisco, Wu (41’ Carnevali), Sternieri (50’ Amedei), Arcopinto (71’ Libonati), Mazzali, Corradini, Lolli (61’ Sollini), Grassi, Caligiuri (41’ Lotti), De Siati, Cavallini (50’ Casalboni).
A disp.: Danci, Gollini, Ferrari.
All.: Pellacani.

AMMONIZIONI: 28’ Sternieri, 53’ Corradini (C)

Esito diverso ma stessa emozione anche per Morara, che si è espresso così dopo la vittoria in amichevole: «Ritornare in campo è stato bellissimo, e ora speriamo di poter procedere con i test match perché ai ragazzi piace anche solo confrontarsi con avversari che hanno la maglia differente.
Mi è piaciuto l’atteggiamento generale, anche solo provando a giocare seguendo le indicazioni dello staff tecnico; un po’ meno, invece, il calo mentale dopo venti minuti dall’inizio del primo tempo, anche se è una normalità dovuta al fatto che non si giocava da tanto. Infatti, grazie ad alcuni cambi e all’intervallo, siamo riusciti a recuperare la concentrazione.
Questo è un gruppo che ha grande dedizione al lavoro grazie al mister Juan Solivellas, e stiamo provando a insegnare loro il palleggio: noi ne abbiamo tanti bravi con questa caratteristica, ma partire con una base costruita dai nostri predecessori rende tutto più facile».

Sezione: Settore giovanile / Data: Lun 15 febbraio 2021 alle 16:30
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print