Michele Paramatti, ex terzino di Bologna e Juventus, in un'intervista a Repubblica ha parlato della vittoria rossoblù del 1998 e di Sinisa Mihajlovic: "Sono contento che stia vincendo la sua battaglia e che abbia iniziato un percorso a lungo termine. È la persona giusta per Bologna e viceversa. Quando ti trovi bene in un posto perché bisogna cambiare? Affronterà una Juventus ferita, come voi nel 1998? Il paragone ci sta. Prima della sosta forzata la Juve era un treno in corsa, ora invece tutto si è azzerato e si possono sfruttare le sue apparenti debolezze. Ventidue anni fa fummo bravi a sorprenderli subito. In mezz’ora erano già ko. Negli spogliatoi, all’intervallo, c’era un clima irreale".

Sezione: News / Data: Sab 20 giugno 2020 alle 10:48
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print