Riccardo Orsolini ha parlato alla Gazzetta dello Sport della sua esperienza a Bologna. Ecco le sue parole: "La mia stagione non è stata sottotono. Ventuno gare da titolare e tredici subentrando dalla panchina. Che poi Mihajlovic mi abbia sostituito spesso, è un altro discorso. Quest'anno ho fatto sette gol e quattro assist. Se fossi stato al 100%… Sento la mancanza del pubblico. A Sinisa devo tanto, praticamente la svolta della mia carriera. E anche lui qualcosa può riconoscermi, soprattutto in quell'anno della salvezza. Sono sempre stato uno dei pochi a dire che a Bologna sto benissimo, e lo dirò fino all'ultimo. Se poi la società ha intenzione di vendermi ne parleremo, tuttavia siamo in totale sintonia. Ho un contratto fino al 2024. Dualismo con Skov Olsen? Siamo due calciatori diversissimi, lui è uno a tutta fascia, io sono per gli ultimi trenta metri: lui fa lo stop, lo scarico e si riparte, io vado più diretto. Arnautovic non lo conosco bene, però sarebbe quel "9" che manca. Lyanco rappresenterebbe un ritorno molto gradito; conosce tutti noi, oltre che la città e i tifosi".

Sezione: News / Data: Mer 09 giugno 2021 alle 15:34
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print