Il presidente della Figc Gabriele Gravina nei giorni scorsi ha parlato della possibilità, qualora non si riuscisse a terminare regolarmente il campionato di serie A causa nuovi contagi, di playoff o addirittura di un algoritmo che determinerebbe la classifica. Questa ultima opzione, non trova molti consensi e Claudio Fenucci ad del Bologna ai microfoni della Gazzetta dello Sport ne spiega i motivi: “Trovo sia prematuro parlare di algoritmo. In primo luogo perché speriamo di poter giocare tutte e 38 le partite, in seconda battuta perché attualmente non sappiamo con certezza cosa sia. Questa mi pare una soluzione utile per la Lega Pro che ha tre gironi, mentre per la Serie A il criterio più idoneo, in ultima ratio, credo sia la media punti”. 

Sezione: News / Data: Lun 01 giugno 2020 alle 13:04
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print