Claudio Fenucci nel pomeriggio di oggi ha parlato all'Ansa in merito alla gara tra Bologna e Juventus in programma domenica prossima al Dall'Ara: “La Lega, rinviando le partite del weekend ha tracciato una strada, ha preso una posizione e creato un precedente che sarà difficile modificare in ottica futura. Il 4 marzo si terrà un’assemblea di Lega, ma sulla base di quello che è accaduto, non penso che Bologna-Juventus possa essere giocata a porte chiuse. E’ importante che si trovi una strategia generale, nel caso in cui l’emergenza sanitaria a cui siamo di fronte dovesse prolungarsi e non rientrare in tempi stretti. Questo argomento va affrontato con responsabilità e senso civico, vista la criticità del momento. Ma c’è un tema rilevante per il mondo dello sport che non può essere ignorato: la salvaguardia della regolarità della competizione”. Fenucci ha parlato anche dell’ipotesi di spostare la gara a lunedì 9 marzo. “E’ possibile – ha detto – è un’ipotesi, trattandosi di una giornata al momento esclusa dall’ordinanza regionale. Siccome però questa situazione critica potrebbe protrarsi più a lungo, la Lega dovrebbe individuare una strategia più chiara soprattutto in ottica futura e che non esamini solo l’emergenza delle singole domeniche. Per fare questo potrebbe essere opportuno coinvolgere la Federazione, affrontando anche il tema del calendario delle nazionali. Il fattore campo è importante ed è impensabile si possa proseguire con due modalità, con stadi con restrizioni continue e altri no”. Con le ammonizioni rimediate da Bani, Schouten, Danilo e Santander nella gara con la Lazio, il Bologna sale in cima alla lista delle squadre più cattive d’Europa. Un dato “incomprensibile”, secondo Fenucci, che chiede che gli arbitri trovino "un’uniformità di giudizio”. “Il Bologna è una squadra che cerca sempre di costruire gioco, affrontando le partite in maniera propositiva. Per di più il gruppo è composto anche da molti giovani, che non sono portati per qualità e carattere a una mentalità speculativa. Ci sono state molte valutazioni errate in diverse gare. Interpretazioni che ci sono costate qualche punto e tanti indisponibili”. Bani, Schouten e Santander, diffidati, salteranno la prossima gara con la Juventus per squalifica: “Ritengo che il settore arbitrale debba impegnarsi sempre di più per far sì che si trovi un’uniformità di giudizio nel corso della singola gara e anche che episodi simili abbiano una modalità di valutazione costante in tutte le partite”.

Sezione: News / Data: Dom 01 marzo 2020 alle 19:49
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print