Nella giornata di oggi i gruppi della Curva Andrea Costa hanno diffuso un comunicato nel quale si chiede alla società rossoblù di devolvere in beneficenza agli ospedali della città gli eventuali rimborsi degli abbonamenti in caso di chiusura anticipata del campionato. Ecco il testo integrale: "L’emergenza sanitaria è grave ed è sotto gli occhi di tutti. Noi, di sicuro, staremo a casa, ma non vogliamo stare senza fare niente. Sappiamo bene che l’aiuto più grande è quello fatto tutti insieme, quindi perché non metterci tutti insieme, tutti noi tifosi del Bologna FC, e richiedere a questa società di farlo insieme a noi? La nostra proposta è semplice: semmai il campionato dovesse essere definitivamente sospeso, non vogliamo nessun rimborso, ma chiediamo che tutto quello che la società ci avrebbe ridato vada donato agli ospedali della nostra città. Nel caso in cui, invece, e come ci auspichiamo tutti, si possa riprendere normalmente a giocare, vorremmo rinunciare ad una partita del nostro abbonamento per donare i ricavi sempre ai nostri ospedali (la modalità che proponiamo è quella di rimettere in vendita i tagliandi di una gara compresa in abbonamento ad una cifra irrisoria per ognuno di noi, ma che se sommata può diventare un grandissimo aiuto per chi ne ha davvero bisogno). Facciamolo adesso e facciamolo insieme".

Curva Andrea Costa

Sezione: News / Data: Dom 22 marzo 2020 alle 18:59
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print