Domenica 14 febbraio sarà interamente dedicata alle squadre dell’attività agonistica, precisamente Under 16 e Under 15, che tornano in campo in occasione dei test match – gare ufficiali approvate dalla FIGC – al termine di un periodo prolungato di soli allenamenti. In ottemperanza del Comunicato Ufficiale n.56, le partite si disputeranno in assenza di pubblico come disposto dal DPCM del 14 gennaio 2021.

L’Under 16 di Denis Biavati affronterà l’Under 17 del Carpi, presso il Centro Sportivo “Biavati”, alle 14.45. Di seguito, le dichiarazioni dell’allenatore felsineo, che con i suoi 2005 aveva disputato solamente due gare di campionato, l’ultima l’11 ottobre scorso, in occasione della sconfitta 3-2 in casa del Genoa: «Sono molto contento di riprendere, sembra di iniziare una nuova stagione con questi test che profumano di precampionato. Sono, ormai, passati quattro mesi di inattività: siamo tutti curiosi di vedere cosa succede, lo spirito dei ragazzi è elevato, come – d’altra parte – quello dello staff tecnico.
Ai giocatori, già dalla settimana scorsa, dicevo che avremmo ripreso, avvicinandoli finalmente all’idea che si ricominci anche in campionato: da parte loro c’è stata un po’ più di competizione perché è una gara ufficiale, dirameremo le convocazioni, dato che ne possiamo portare solo venti. L’ho spiegato a tutti, ne sono consapevoli e si stanno dando da fare, nonostante gli allenamenti siano andati bene e loro sono sempre stati “sul pezzo”.
Non ci siamo concentrati sui nostri avversari, ma solamente su di noi: i ragazzi del Carpi sono 2004, probabilmente saranno più avanti sotto l’aspetto fisico, ma vorrò vedere come i nostri porteranno il vantaggio dalla loro sotto l’aspetto del valore tecnico. Ce la giocheremo tranquillamente, sebbene il risultato conti fino a un certo punto, perché bisognerà prima valutare stimolo e voglia»

L’Under 15 di Francesco Morara affronterà i pari età del Carpi, presso il Centro Sportivo “Biavati”, alle 10.45. Di seguito, le dichiarazioni del mister, uscito per la volta da un campo di gioco il 25 ottobre scorso, quando i suoi 2006 avevano pareggiato in un pirotecnico 3-3 in casa della Lazio nel quarto turno di campionato: «Posso dire che in quest’ultima settimana, sotto il profilo dell’intensità, qualcosa è cambiato, ma non mi posso lamentare dei mesi passati: ora finalmente torniamo in campo, e occorrerà fare delle scelte.
Noi siamo un gruppo numeroso, potranno essere convocati venti ragazzi, ma il fatto di essere sottoposti a delle convocazioni li aiuterà perché questi test match sono gare ufficiali, quindi verranno trattate come fossero giornate di campionato.
Domenica ci sarà maggior attenzione da parte loro, ma vale anche per lo staff tecnico, perché se è vero che abbiamo avuto tanti mesi per prepararci, attenzioneremo i ragazzi sotto tutti i punti di vista, pretendendo – e aiutandoli – a dare il massimo».

Sezione: Settore giovanile / Data: Ven 12 febbraio 2021 alle 23:10
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print