Walter Sabatini sempre alla Gazzetta dello Sport ha parlato di mercato e del suo rinnovo: "Il foglio è di la, fatto. Acquisti? De Silvestri è una possibilità: ha esordito con me nella Lazio, ragazzo di totale affidamento. Kolarov? No. Lyanco è Lyanco solo con Sinisa: dovrebbe capirlo e volerlo fortemente. Colley o Soumaoro? No. La squadra dell'anno prossimo non si discosterà molto da questa: in più un 9, un terzino destro e un centrale. Denswil? Non va via. Santander? Dobbiamo trovare una situazione in cui si metta una maglia per giocare. Se lui vuole: noi non cacciamo nessuno. Arriva un Okaka o un Eder? Un Palacio con meno anni. Eder? Ottimo, ma non verrà. Skov Olsen, Svanberg e Baldursson? Mai andranno via in prestito. Cessione definitiva solo per un’offerta scandalosa. Tomiyasu e Orsolini non si toccano. Per Tomi è arrivata un’offerta dall’Italia di oltre 20 milioni, non dalla Roma: è poco, fra l’altro". Poi il dirigente rossoblù ha concluso: "Barrow quando tocca palla è ristoro dell’anima. A Firenze, Joe Barone mi fa vedere un messaggio al cellulare del figlio: 'Te l’avevo detto che quel Dominguez è buono'. Troise al Mantova, Daniele De Rossi tecnico della Primavera? No comment".

Sezione: News / Data: Ven 31 luglio 2020 alle 19:29
Autore: Luca Nigro / Twitter: @@luca_nigro
Vedi letture
Print