Primavera: pareggio a reti bianche contro la Lazio

13.01.2020 11:41 di Luca Nigro Twitter:    Vedi letture

Dopo le ultime cinque sconfitte consecutive, contando anche quella in Coppa Italia con la Juventus, la Primavera di Emanuele Troise pareggia 0-0 con la Lazio di Leonardo Menichini nella gara valida per la 14° giornata di campionato.

L’allenatore felsineo conferma Molla tra i pali, ma opta per una difesa a trazione offensiva, mettendo in campo tre difensori centrali – Portanova, Saputo e Khailoti – guidati dalla doppia fase, tra retroguardia e centrocampo, di Lunghi. Sulla mediana, Mazza agisce da vertice basso stabile, accompagnato da Koutsoupias e Farinelli, con Ruffo Luci spesso sulla linea di attacco, vicino a Juwara, coadiuvato anche da Stanzani.

Il primo tempo si apre con un Bologna propositivo in fase offensiva, grazie a un baricentro alto che mette in costante confusione la linea difensiva biancoceleste. Al 6’, su lancio di Koutsoupias, Juwara sfrutta un retropassaggio corto di Franco, ma a tu per tu con Alia spara a lato. Al 19’ Mazza sfiora il quarto gol in campionato, sempre su calcio da fermo, ma questa volta con una punizione di poco alta sopra la traversa. I rossoblù giocano e amministrano bene le trame avversarie, sfiorando una terza volta il vantaggio, ancora con il capitano, che dopo una triangolazione con Stanzani si vede bloccare il pallonetto sul nascere da Alia. Sul finale la Lazio aumenta un po’ il ritmo ma senza creare pericoli a Molla.

Nella seconda frazione i felsinei tornano in campo con lo stesso piglio che ha caratterizzato il loro gioco nei primi 45’, ma dopo il bel tiro di Stanzani – di sinistro, sul quale si distende Alia – dalle parti degli estremi difensori tutte le possibili occasioni non trovano mai i loro guantoni, grazie a due difese robuste. Mister Troise ripropone, dopo l’esordio della gara scorsa, ancora l’ingresso di Thomas Cossalter, chiesto in prestito all’Under 17 di Vigiani, e proprio lui – insieme ad altri due compagni – non riescono a sfruttare un’incredibile ripartenza gestita da Di Dio contro un solo difensore capitolino: dopo aver portato palla sulla fascia destra, l’attaccante siciliano offre verso il centro l’occasione per i tre punti, ma l’incomprensione tra i rossoblù costa cara, permettendo alla Lazio di bloccare facilmente il successivo tentativo di Cangiano.

Dopo questo pareggio il Bologna riaggancia la Sampdoria al decimo posto, portandosi a 16 punti. Il prossimo appuntamento è programmato per domenica a Sassuolo, ore 17, nell’ultima giornata del girone d’andata.

BOLOGNA-LAZIO 0-0

BOLOGNA: Molla; Portanova, Saputo, Khailoti; Lunghi, Koutsoupias, Mazza, Farinelli (62’ Cangiano); Stanzani (62’ Di Dio), Juwara, Ruffo Luci (79’ Cossalter). All. Troise

LAZIO: Alia; Armini, Franco, Kalaj, Falbo; Bertini (71’ Shehu), Bianchi, Moro; Cerbara (Kaziewicz), Nimmermeer, Shoti (62’ Ndrecka). All. Menichini

ARBITRO: Repace di Perugia

AMMONITI: Ruffo Luci (B), Bianchi (L)