Mazza decisivo nel successo della Primavera sul Genoa: rossoblù quinti

30.11.2019 19:12 di Luca Nigro Twitter:    Vedi letture

Ottima prova di forza per i rossoblù di mister Troise, ai quali basta la freddezza di Mazza su calcio di rigore per avere ragione sul Genoa terzo in classifica.

L’allenatore campano opta per il solito 4-3-3, nel quale il terzino sinistro, Visconti, ha carta bianca sulla fascia per offendere. Di fianco a lui, oltre all’estremo difensore Molla, confermati Lunghi e Portanova, mentre Khailoti torna titolare ai danni di Saputo. Sulla mediana, alla regia di capitan Mazza vengono affiancati Ruffo Luci – “retrocesso” a centrocampo, nel suo ruolo, rispetto al match contro il Cagliari – e Koutsoupias; in avanti, Juwara si riappropria del lato destro, fresco di nuova convocazione con la squadra di Mihajlovic, mentre Farinelli (alla seconda da titolare) e Cangiano definiscono il terzetto offensivo.

Nei minuti iniziali le due squadre pongono principalmente la disputa sul piano fisico. Il primo sibilo arriva all’11’, con una respinta raccolta da Mazza al limite dell’area, ma scaricata alta di poco sopra la traversa avversaria. Allo scoccare del 29’ accade l’azione che spezza la gara in favore dei felsinei: Cangiano stoppa il pallone all’altezza dei 16 metri, viene affossato da Vodisek e permette a Mazza di realizzare, dagli undici metri, il terzo gol del suo campionato su altrettanti rigori.

Nella seconda frazione, l’intensità non viene meno, favorendo anche qualche azione da gol in più. Prima Molla risponde presente sul tiro ravvicinato, ma da posizione angolata di Rovella; poi Cangiano si rende protagonista di due occasioni non finalizzate per poco, con un colpo di testa lisciato a due passi dalla porta su cross di Farinelli e con la combinazione traversa-palo, dopo un tiro indirizzato verso l’incrocio. Nel corso dei minuti, i felsinei continuano a giocare meglio dei liguri, senza mettere al sicuro il risultato, ma riuscendo a centrare la quinta vittoria consecutiva in casa su altrettante gare.

Il Bologna continua la rincorsa verso le zone alte, scavalcando momentaneamente l’Inter (che gioca domani contro il Chievo), posizionandosi al quinto posto, a 15 punti, insieme alla Juventus.

BOLOGNA-GENOA 1-0

BOLOGNA: Molla; Lunghi, Portanova, Khailoti (27’ Boloca), Visconti; Ruffo Luci (68’ Grieco), Mazza, Koutsoupias (87’ Baldursson); Juwara, Farinelli (68’ Stanzani), Cangiano. All. Troise

GENOA: Vodisek; Gasco, Piccardo M. (60’ Serpe), Raggio,Piccardo; Masini, Rovella (87’ Besaggio), Zennaro (66’ Bonavoglia); Verona (60’ Eboua), Klimavicius (66’ Diakhate), Moro. All. Chiappino

Arbitro: Daniele Paterna di Teramo

Marcatori: 29’ Mazza (B)

Ammoniti: Rovella (G), Vodisek (G), Cangiano (B)