La Primavera cade di misura a Cagliari

25.11.2019 10:51 di Luca Nigro Twitter:    Vedi letture

La Primavera di Emanuele Troise perde 1-0 al Centro Sportivo “Campioni d’Italia” di Assemini, contro il Cagliari di Max Canzi, con il gol vittoria firmato da Luca Gagliano al 32’. Con questo risultato, i felsinei rimangono al sesto posto a 12 punti, assieme alla Juventus, e distanziati dall’Inter di una lunghezza (13).

L’allenatore rossoblù ha ritrovato dal 1’ Ruffo Luci, dopo l’infortunio rimediato alla quarta giornata con la Roma, Khailoti, dopo la squalifica per espulsione scontata con l’Empoli e Molla, di ritorno dal Mondiale U17 in Brasile; in avanti, invece, ha dovuto fare a meno di Juwara, convocato per la quinta volta consecutiva da Sinisa Mihajlovic.
Il modulo, classico 4-3-3 camaleontico, ha visto nell’undici iniziale – oltre alla conferma della linea difensiva rispetto all’ultima giornata – Grieco e capitan Mazza a orchestrare il gioco in mezzo al campo, accompagnati sugli esterni da Baldursson e Visconti, sempre pronto a svolgere la doppia fase. Sulla linea offensiva, Koutsoupias e Ruffo Luci hanno supportato Cangiano, posizionato prima punta.

Dopo una fase iniziale di studio, nel quale il Cagliari tiene più il possesso palla ma senza creare pericoli nei dintorni di Molla, lo stesso estremo difensore felsineo si rende protagonista dell’occasione che indirizza definitivamente la gara verso la squadra di casa: il signor Di Cairano fischia un calcio di punizione indiretto dentro l’area, dopo aver invitato il portiere ospite a riprendere il gioco, nei limiti dell’area dei cinque metri. Dopo le timide proteste ospiti, sul pallone si presenta Gagliano, che sigla la rete della vittoria spedendo il pallone all’incrocio.
Nel secondo tempo, malgrado le sostituzioni offensive – tra le quali si è messo in mostra un attivissimo Farinelli – e l’espulsione ai danni del terzino sardo Porru, il Bologna non riesce ad agganciare il primo pareggio stagionale.

Dopo nove giornate, quindi, con la gara contro l’Inter da recuperare, la Primavera di Troise ha un perfetto equilibrio tra vittorie e sconfitte, entrambe a quota quattro. Prossimo appuntamento sabato, alle 14.30, in casa contro il Genoa.