COR BO - L’evoluzione offensiva del Bologna

20.04.2019 09:38 di BN Redazione   Vedi letture

Prendendo alla lettera l’autocritica di Mihajlovic dopo la prestazione di Firenze, secondo la quale il Bologna avrebbe creato troppo poco dal punto di vista offensivo, il Corriere di Bologna puntualizza i dati che mettono in risalto la generale svolta offensiva dei rossoblu durante la stagione. Il Bologna passa ora in media il 27% delle proprie azioni nel terzo di campo più offensivo, un dato che in realtà supera ma non distacca quello del Bologna di Inzaghi (25%). Quello che cambia è la produzione di occasioni all’interno di quello spazio espresso dal dato: a livello di tiri, passaggi chiave ed occasioni da gol, le peggiori partite di Mihajlovic corrispondono spesse alle migliori (o quasi) di Superpippo. Il Bologna ha aumentato da 0,76 gol di media nelle prime 21 giornate all’1,36 attuale, con una permanenza nel terzo di campo offensivo che supera il 30% negli scontri diretti (Cagliari, Sassuolo, Chievo), indice che Sinisa sa preparare le gare decisive.