Moviola di Bologna-Roma: c’è penalty per i rossoblù, romanisti in dieci sul finale

di Federica Trerè
23.09.2019 10:19 di BN Redazione   Vedi letture

Sullo 0-1, Kolarov atterra Soriano in area (53’) e Pairetto accorda giustamente il calcio di rigore a favore del Bologna. Il VAR conferma la decisione dell’arbitro. Al 63’ Denswil sfiora il pallone con il braccio in area ma il direttore di gara valuta che non ci siano gli estremi per il calcio di rigore e lascia proseguire il gioco.

Nel Bologna finiscono sul taccuino di Pairetto gli ammoniti Poli (14’) per un fallo su Mkhitaryan, Dijks (40’) per un duro intervento in ritardo su Pellegrini e Tomiyatsu (56’) per un fallo su Kolarov.

Nella Roma, invece, sono cinque i giocatori ammoniti: Florenzi (13’) per una dura entrata in ritardo su Dijks, Zaniolo (59’) per un intervento in scivolata su Krejci, Džeko (62’) per uno sgambetto ai danni di Sansone, Veretout (64’) per un calcio assestato a Orsolini e, infine, Mancini (81’) per un fallo su Soriano. Proprio Mancini, dopo appena tre minuti dal giallo, viene nuovamente ammonito e quindi espulso per somma di cartellini, per aver abbattuto Santander al limite dell’area.

Al 94’ il Bologna protesta per il fallo fischiato a Santander che porta all’azione conclusasi con il gol di Džeko della vittoria. Intervento dubbio.   Voto: 6