Moviola di Bologna-Milan: pioggia di cartellini e un’espulsione sul finale

di Federica Trerè
19.12.2018 11:30 di BN Redazione   Vedi letture

Per oltre 70 minuti succede ben poco al Dall’Ara, anche dal punto di

vista degli episodi arbitrali. Sul finale si vivacizza la partita e

Maresca si ritrova a dover utilizzare sovente i cartellini.

 

Al 75’, infatti, il Milan rimane in dieci a causa dell’espulsione di

Bakayoko, reo di aver commesso due falli da ammonizione nel giro di

pochi minuti. Prima, uno sgambetto ai danni di Dzemaili al 73’, poi un

fallo tattico su Santander che andava a interrompere una ripartenza

pericolosa del Bologna.

 

Oltre a Bakayoko, vengono sanzionati col giallo anche Calabria (40')

per proteste sull’assegnazione di una rimessa laterale al Bologna,

Kessie (83') per un fallo su Orsolini vicino all'area di rigore e

Romagnoli (94') per proteste. Kessie era diffidato e salterà la

prossima gara contro la Fiorentina.

 

Tra le fila del Bologna, invece, vengono ammoniti Santander (43') per

proteste in seguito a un presunto fallo di Rodríguez ai suoi danni ed

Helander (84') per ostruzione sul portiere Donnarumma.

 

Helander era stato graziato al 63’ per un fallaccio su Castillejo,

entrato da pochi minuti al posto di Cutrone.

 

Voto: 6