Moviola di Bologna-Chievo Verona: dubbi sui rigori accordati al Bologna

di Federica Trerè
09.04.2019 11:30 di BN Redazione   Vedi letture

Lasciano non pochi dubbi i due calci di rigore accordati al Bologna al 65’ e al 68’ per presunti falli rispettivamente su Soriano e Sansone in area clivense. Nel primo caso Soriano cerca il contatto durante un dribbling con Andreolli e Barba prima di lasciarsi cadere, nel secondo episodio Sansone frana a terra per un contatto ancora più dubbio con Bani. Risulta invece corretto annullare il gol di Orsolini al 9’ per offside dopo il silent check con il VAR.

Il Chievo è molto aggressivo e più della metà dei giocatori finiscono sul taccuino dell’arbitro. Vengono ammoniti Andreolli (12’) per gioco pericoloso su Palacio, Leris (26’) per una brutta entrata su Sansone, Depaoli (44’) per un fallo su Dzemaili, Rigoni (49’) per una trattenuta ai danni di Sansone, Diousse (61’) per un fallo su Orsolini e Stepinski (63’) per simulazione (severo Pairetto in quest’ultimo caso). Bani, ammonito al 73’ per un intervento falloso su Dzemaili, viene espulso per doppio giallo dopo aver commesso un intervento piuttosto rude su Palacio. Al 31’ Leris viene graziato da Pairetto per una sforbiciata su Dijks che poteva essere sanzionata con il giallo e comportare così l’espulsione del giocatore clivense per somma di ammonizioni.

Tra le fila del Bologna viene ammonito solo Lyanco, entrato duramente in scivolata su Stepinski al 34’.

Voto: 5