Le pagelle di Udinese-Bologna: Palacio non basta, Soriano evanescente

03.03.2019 17:43 di Luca Nigro   Vedi letture

Skorupski 6,5 - Salva su Pussetto ad inizio ripresa, si ripete su De Paul qualche minuto più tardi. Incolpevole sui gol. 

Mbaye 5 - Il palo colpito dopo pochi minuti dall'avvio è più un errore che sfortuna. Episodio che poteva svoltare la gara a tuo favore.

Danilo 6 - Ritorna per la prima volta da avversario nella "sua" Udine ma la sua grande esperienza vince sull'emozione. Duella alla pari con Okaka.

Lyanco 5,5 - Attento nel primo tempo, si perde nella ripresa. Soffre la velocità di Pussetto.

Dijks 6 - Un'ora di grande livello ma nella seconda parte della ripresa si abbassa troppo. Il raddoppio dell'Udinese arriva dalla sua parte. 

Poli 4,5 - Ha sulla propria coscienza il gol del vantaggio friulano. Si addormenta lasciandosi rubare palla da Pussetto e successivamente lo strattona in area. Un regalo così è da periodo natalizio. Dal 66' Donsah 5,5 - Ancora una volta in campo nella ripresa ma si vede poco o nulla.

Dzemaili 6,5 - Il suo ritorno in campo da titolare coincide con la miglior prestazione stagionale. Governa la linea mediana, costruisce il gol del pareggio. Dal 76' Nagy 4,5 - Esordio con Mihajlovic da dimenticare. Lascia scappare con troppa facilità Pussetto che è libero di battere a rete di testa per il gol vittoria. Disattenzione grave. 

Orsolini 6 - I suoi cross sono sempre un pericolo per la difesa friulana. Suo l'assist per il momentaneo pareggio di Palacio. Impegna Musso con un bel sinistro ma nel secondo tempo pian piano sparisce. 

Soriano 5 - Si vede poco, rimane ingabbiato tra le maglie bianconere. Di spazi ne ha pochi ma lui non prova a cercarne. Non tira quasi mai in porta, ci prova con un destro strozzato. Evanescente. Dall'80' Sansone s.v. - Entra nel finale ma non riesce ad incidere.

Santander 5,5 - Impegna Musso dopo una ribattuta su punizione che scaturisce nel palo di Mbaye. Stryger Larsen si immola su un suo destro da distanza ravvicinata. Tuttavia da un attaccante ci si aspetta di più, non solo sponde e spizzate di testa. Nuytinck vince la contesa.

Palacio 6,5 - Eterno Rodrigo. Segna un gol da attaccante vero, si sbatte, vince decine di duelli, conquista punizioni importanti. Peccato che la sua rete non serva a nulla ai fini del risultato.

Mihajlovic 5,5 - Nella prima parte è il Bologna visto nelle precedenti quattro partite. Pian piano però la sua squadra perde le distanze e le misure lasciando campo all'Udinese che la legittima nel finale. Qualche scelta nei cambi è rivedibile.