Le pagelle di Inter-Bologna: Santander determinante, Mihajlovic che impatto

03.02.2019 20:59 di Luca Nigro   Vedi letture

Skorupski 7 - Mai impegnato nel primo tempo, compie due parate decisive nella ripresa. Spadroneggia sulle palle alte. 

Mbaye 6 - In difficoltà nella prima parte, cresce nel finale. Non giocava da tanto ma se la cava.

Danilo 7 - In area sono quasi tutte sue. Attento e concentrato, è tornato quello di un mese fa. Icardi annullato.

Lyanco 7 - Personalità, ottima tecnica e grande senso della posizione. Il brasiliano nei suoi primi 50 minuti con la maglia del Bologna dimostra di avere stoffa e qualità. E’ costretto a lasciare il campo per un risentimento muscolare. Dal 49' Gonzalez 7 - Non vedeva il campo dall'era paleolitica, entra a freddo e gioca una seconda parte di gara sontuosa. Ben quattro anticipi determinanti sotto porta salva risultato. 

Dijks 7 - Annulla il neo acquisto nerazzurro Cedric Soares. Gioca di fisico ma anche di tecnica, copre e conquista falli. Mette due traversoni in area interessanti. La miglior partita da quando è a Bologna.

Poli 6,5 - Avvio di partita schok: con un retropassaggio sanguinoso serve in area Icardi dopo 50 secondi. Un minuto più tardi rischia il giallo su Nainggolan. Poi resetta tutto e riparte sciorinando una prestazione di alto profilo sacrificale. 

Pulgar 7 - Non lo si vedeva giocare così da mesi e mesi. Pressa, copre, cuce, imposta. Suo il corner che porta al gol Santander. La cura Mihajlovic ha fatto subito effetto. 

Soriano 7 - Galleggia tra la linea mediana e quella di trequarti. In fase di non possesso si alza per attaccare il secondo centrale nerazzurro. Quasi tutte le ripartenze passano dai suoi piedi. Ci mette fisico, gamba e tecnica. A tratti si è rivisto il Soriano dei tempi blucerchiati. Rivitalizzato. 

Orsolini 7 - Nei primi dieci minuti tira per ben due volte verso la porta di Handanovic, pressa molto alto e mette in difficoltà per tutto il primo tempo Dalbert. Nella ripresa è costretto sulla difensiva ma se la cava alla grande. 

Santander 7,5 - Impegna Handanovic con un tiro a giro dal limite, si avventa sul corner di Pulgar anticipando sul primo palo De Vrij e con una perfetta incornata lascia di stucco il portiere sloveno. Una rete pesantissima. Per il resto vince tanti duelli aerei, gioca di sponda e fa salire la squadra. Determinante. Dall'87' Destro s.v. - In campo nel finale ma in futuro ci sarà spazio anche per lui.

Palacio 7 - Altra partita di grande qualità. Nel primo tempo salta sistematicamente l'uomo creando la superiorità numerica, in fase di non possesso scala sulla linea di metà campo aiutando i compagni. Esce stremato tra gli applausi dei suoi ex tifosi. Dal 74' Krejci 6 - Si sistema nella stessa zona di Palacio anche se ha qualità diverse. Raddoppia e triplica aiutando la squadra nel momento di maggior spinta interista.

Mihajlovic 8 - La San Siro nerazzurra lo accoglie con una bordata di fischi ma il serbo non ne rimane scalfito, anzi dimostra di essere condottiero vero. Prende una squadra allo sbaraglio e in appena cinque giorni riesce a stravorgerla non tanto tatticamente, quanto mentalmente. Il suo Bologna è una cosa mai vista in questi ultimi mesi, i suoi giocatori aggrediscono alti e non mollano un centimetro. L'impatto sulla panchina rossoblù è incredibile. Con lui la salvezza è possibile.