Le pagelle di Empoli-Bologna: Palacio il migliore, Dzemaili irriconoscibile

09.12.2018 17:31 di Luca Nigro   Vedi letture

Skorupski 6 - Due interventi decisivi su Caputo. Prende gol dall’ex Bari sul suo palo ma onestamente poteva fare poco. Se il polacco è quasi sempre il migliore, un motivo ci sarà..

Gonzalez 5 - Non dà mai la sensazione di totale sicurezza, "regala" una palla a Caputo che per poca non costa il gol. Dall'81' Falcinelli s.v. - Entra nel finale per un rimonta che non arriva. 

Danilo 4,5 - Tiene tutti in gioco sul raddoppio di La Gumina. Errore grave che costa la sconfitta.

Helander 5 - Si immola due volte su Zajc e La Gumina, in marcatura soffre. 

Mattiello 5,5 - Qualche volta riesce ad arrivare sul fondo, in copertura contiene fin quando può.

Orsolini 6 - Cerca sempre la giocata, mette in mezzo un paio di palle in area interessanti. Cala un pò nella ripresa ma la sua presenza in questo Bologna è imprescindibile. Dal 70' Dzemaili 4,5 - Lento, macchinoso, impreciso. Sembra il cugino di quinto grado del Blerim ammirato un anno e mezzo fa. Irriconoscibile. 

Nagy 6 - Buone geometrie, ordinato e attento. Sbaglia un paio di volte ma perchè ha coraggio di verticalizzare.

Poli 6 - Si fa ammonire per simulazione. Dopo un minuto rischia il rosso per una palla tirata addosso a Krunic ma Valeri lo grazia. Superato il momento di nervosismo, si fa trovare pronto sul cross di Palacio per la rete pesantissima del pareggio. Secondo gol consecutivo in campionato ma non basta nemmeno questa volta Dal 68' Svanberg 5 - Un colpo di testa alto, stop. 

Krejci 4,5 - Non arriva quasi mai sul fondo e quando lo fa crossa tra le braccia di Provedel. Rischia l'ingenuità sul finire del primo tempo quando stende in area Krunic. 

Palacio 6,5 - E' di gran lunga il migliore. Sfiora il gol di testa, s'inventa di sana pianta il pareggio: quattro uomini saltati e palla a Poli da spingere solo in porta. Nella ripresa fa anche il trequartista e le giocate più pericolose arrivano sempre e solo dai suoi piedi. 

Santander 5,5 - Ci prova di testa e di piede, ma stavolta la mira non è delle migliori.

Inzaghi 5 - La sua squadra nel primo tempo gioca alla pari e trova meritatamente il pari. Nella ripresa subisce l'Empoli e gli errori individuali e di reparto lo condannano alla sconfitta che potrebbe costargli la panchina. Rivedibile nella gestione dei cambi.