Le pagelle di Bologna-Frosinone: naufragio rossoblù, Inzaghi al capolinea

27.01.2019 18:29 di Luca Nigro articolo letto 704 volte

Skorupski 4 - Ha più di una responsabilità sul terzo gol del Frosinone firmato da Pinamonti. 

Mattiello 2 - Il fallo scellerato su Cassata dopo 13 minuti spiana la strada al Frosinone. Lasciare la squadra in inferiorità numerica all'alba di una partita così importante è incomprensibile. 

Danilo 3 - Dovrebbe governare la difesa ma naufraga come gli altri dopo il primo gol del Frosinone. Tre della quattro reti sono sua responsabilità.

Helander 3,5 - In balìa  degli avanti ciociari per tutta la gara. 

Dijks 4 - Parte bene mettendo dentro un paio di cross interessanti. Sparisce nella ripresa. 

Poli 4 - Rischia il rosso per un fallo su Cassata. Dopo l'espulsione di Mattiello si sposta terzino destro e da quella parte i ciociari hanno vita facile. Dal 46' Calabresi 4,5 - Il suo ingresso in campo è troppo tardivo ma non dà nulla di più degli altri.

Pulgar 3,5 - La punizione battuta addosso a Ciano che spiana la strada per il quarto gol del Frosinone è da "Comiche". Per il resto non trova mai una linea di passaggio.

Soriano 4 - Colpisce un palo al tramonto della partita ma da lui ci si aspetta molto di più. 

Orsolini 4,5 - In avvio qualche spunto interessante, impegna Sportiello in angolo. Latitante dopo il primo gol frusinate. Dal 46' Destro 4,5 - Non incide mai, tocca pochissimi palloni. 

Palacio 5,5 - E' l'unico a stare una spanna sopra gli altri correndo per 95 minuti. Voto di stima per l'impegno ma la sufficienza, in una gara così, è troppo anche per lui.

Sansone 4 - Da uno con la sua tecnica aspettarsi di più è cosa lecita. Si adegua al nulla.  Dal 74' Svanberg s.v. - In uno dei pochissimi palloni toccati spara a lato da ottima posizione. Non ci sentiamo di giudicarlo per la giovane età.

Inzaghi 3 - Il suo Bologna naufraga clamorosamente e di colpe ne ha tante. Dopo l'espulsione di Mattiello, gravissimo l'errore di non inserire un difensore di ruolo lasciando enormi spazi agli avversari. Saputo dice che la squadra ha fatto pietà e ne ha ben donde. La sua avventura a Bologna con ogni probabilità finisce qui. Forse, una decisione sul suo conto, andava presa molto prima di oggi.