Verdi: "L'abbraccio tra me e il mister si può paragonare ad un gesto tra padre e figlio"

 di Francesco Livorti articolo letto 518 volte

Nel post partita di Bologna-Hellas Verona, l'MVP dell'incontro Simone Verdi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "L'abbraccio tra me e il mister si può paragonare ad un gesto tra padre e figlio. Questo è un sintomo che la squadra è con Donadoni; lottiamo tutti insieme per un unico obiettivo. Nel primo tempo meritavamo di andare in vantaggio; dobbiamo, inoltre, imparare a sfruttare meglio alcune occasioni. Nella ripresa abbiamo sofferto. Credo sia normale, i nostri avversari necessitavano di punti salvezza. Siamo stati bravi a conquistare la vittoria. Il ritiro lo abbiamo vissuto in modo sereno; è stata una decisione semplice, per stare assieme in un momento delicato. La cena di giovedì sera si è svolta per festeggiare il compleanno di Džemaili. Spero di raggiungere la doppia cifra. Devo, però, migliorare in determinati aspetti. Abbiamo quasi raggiunto la salvezza; siamo a più 11 dalla zona rossa. Adesso divertiamoci e superiamo il punteggio della scorsa stagione; vogliamo arrivare all'undicesimo posto".