Laursen, ds Nordsjælland: "Skov Olsen sta riflettendo sulle opzioni disponibili. Perderlo a parametro zero? Non penso accada"

12.07.2019 16:30 di Luca Nigro Twitter:    Vedi letture

Il direttore sportivo del Nordsjælland Jan Laursen, in un'intervista rilasciata al tabloid danese B.T. ha parlato della situazione di Andreas Skov Olsen e della sua pausa di riflessione alla proposta del Bologna: "Ci sono un sacco di soldi in gioco ma questo aspetto adesso passa in secondo piano. La persona sarà sempre più importante del denaro. Non c'è mai nulla di buono nel forzare le cose. Qui al Nordsjælland abbiamo una proprietà fantastica dove si rimane completamente calmi in situazioni come questa, anche se col tempo ovviamente può diventare un grosso problema. Possibilità di perderlo a parametro zero il prossimo anno? Io non lo penso affatto. Certo, questo può essere uno scenario possibile ma abbiamo un ottimo rapporto con Andreas e la sua famiglia. La nostra volontà sarebbe quella di tenerlo, ma capiamo anche che ci sono grandi offerte contrattuali con le quali devi confrontarti. In questo momento il ragazzo sta pensando ad una delle opzioni disponibili. Siamo un club dove ci si sostiene l'un l'altro, sia che le cose finiscano in un modo che in un altro. Andreas ha partecipato all'Europeo U21 a giugno e poi è stato in vacanza, pertanto ha appena iniziato ad allenarsi di nuovo questa settimana. Al Nordsjælland non siamo dei predatori coi nostri giocatori, sia Andreas che noi siamo tranquilli. È naturale che si valutino le offerte che arrivano. Certo, io ho una responsabilità finanziaria ma le speculazioni non mi disturbano il sonno. Dormi meglio quando sai di avere delle buone relazioni con i giocatori e che nelle diverse situazioni ci si dimostra comprensione reciproca. Possibilità che lui si trasferisca al Copenaghen o al Brondby? Non è una cosa a cui sta pensando Andreas e sinceramente nemmeno noi. Ora dobbiamo solo attendere per capire come finirà. L'unica cosa che ha valutato Andreas sono state le richieste dei club stranieri interessati. Le visite mediche a Bologna? Gli avevamo permesso di andare laggiù. Andreas è una persona giovane, sta prendendo una grande decisione. Ci vuole tempo e lo comprendiamo appieno. In realtà pensiamo che Andreas risponda in modo maturo e vorrei sottolineare che noi gli vorremmo davvero bene anche se deciderà di continuare a giocare nel Nordsjælland".